Dopo 32 anni l’ordinazione sacerdotale di un giovane niscemese

L’ultima ordinazione sacerdale di un giovane niscemese è avvenuta 32 anni fa. A interrompere questo lungo vuoto vocazionale è il giovane don Daniele Centorbi, che ha seguito questa strada fin dall’adolescenza.

Il giovane niscemese sarà ordinato sacerdote sabato prossimo nella chiesa Madre dal vescovo monsignor Rosario Gisana, con una cerimonia che si terrà alle ore 18.30. L’ordinazione sarà preceduta da una veglia di preghiera che si terrà domani, a partire dalle ore 19: 30, presso il santuario della Madonna del Bosco.

Il giovane Daniele, sin da bambino, ha frequentato la parrocchia del suo quartiere quella di Santa Maria della Speranza, dove ha ricevuto i sacramenti. E proprio domenica prossima, nella stessa chiesa celebrerà la sua prima messa.

Dopo la maturità scientifica ha deciso di entrare nel seminario di Piazza Armerina. Da allora non si è più fermato. A Palermo ha compiuto gli studi teologici presso la Pontificia Facoltà Teologica «San Giovanni Evangelista», conseguendo il grado accademico del Baccellierato in Sacra Teologia. Dopo ha iniziato a frequentare i corsi di Sacra Scrittura presso il Pontificio istituto biblico di Roma. Nell’ottobre 2015 don Daniele Centorbi ha ricevuto il ministero di accolito e nel dicembre 2017 è diventato diacono .

Un prete che la comunità niscemese aspettava da tempo, seguita perennemente da preti che arrivavano da Gela.