Dopo il crollo del viadotto Himera, apre la scorciatoia finanziata dal M5S

Pronta a essere inaugurata la scorciatoia di Caltavuturo, finanziata dal gruppo del Movimento Cinque Stelle.

Dopo poco più di un mese dall’inizio dei lavori, venerdì prossimo verrà reso fruibile il tratto di strada che permetterà di bypassare l’interruzione della A19, resa impercorribile dal crollo del viadotto Himera, che ha complicato i collegamenti in Sicilia e resi quasi irraggiungibili il capoluogo e dintorni. La scorciatoia, i cui lavori di sistemazione e messa in sicurezza sono stati pari a trecentomila euro, è stata realizzata grazie alle quote di indennità restituite mensilmente dai consiglieri regionali pentastellati. Per gli automobilisti una piccola boccata d’ossigeno dunque, anche se questa è soltanto una soluzione momentanea. La scorciatoia imporrà ai mezzi in transito una serie di disposizioni da rispettare quali il limite di velocità di 20 chilometri orari e il divieto di attraversamento ai mezzi pesanti. Tuttavia, permetterà a chi viaggia verso il capoluogo di risparmiare almeno mezz’ora.