Dopo l’apertura della Porta Santa, anche la diocesi di Piazza Armerina celebra il Giubileo della Misericordia

Anche la diocesi di Piazza Armerina ha celebrato il Giubileo indetto da Papa Francesco e dedicato alla Misericordia.

È stata aperta ieri, domenica 13 dicembre, come in tutte le cattedrali e i santuari giubilari nelle diocesi del mondo, la Porta della Misericordia nella Basilica Cattedrale Maria Santissima delle Vittorie di Piazza Armerina. Dopo la processione partita dalla chiesa stazionale di San Rocco in Fundrò in piazza Garibaldi, il Vescovo Monsignor Rosario Gisana ha spalancato ai fedeli le porte della Cattedrale al suono del corno per la celebrazione eucaristica. Un momento di preghiera importante rivolto a quanti soffrono e patiscono la povertà, con un pensiero in particolare ai lavoratori della Raffineria di Gela che stanno attraversando un periodo di crisi occupazionale molto difficile e delicato e per aiutare i quali il Vescovo si è già mosso per incontrare chi di dovere e studiare degli interventi risolutivi concreti e non solo momentanei. L’apertura delle porte nelle cattedrali delle diocesi del mondo ha seguito quella ufficiale dell’8 dicembre della Basilica di San Pietro in Vaticano dal Papa. Intanto, don Rosario ha predisposto anche l’apertura della porta della Piccola Casa della Divina Misericordia di Gela il prossimo 6 gennaio.

Articoli correlati