Droga destinata ai locali notturni di Gela: sgominata banda. Arresto di Pellegrino

Droga destinata ai locali notturni della città di Gela. Arrestato, quello che è considerato il il nuovo reggente del clan Emmanuello.

Si tratta di Gianluca Pellegrino. L’operazione è stata condotta questa notte dalla Squadra Mobile di Caltanissetta, guidata dal dirigente Marzia Giustolisi, che ha eseguito 16 misure di custodia cautelare, tra le quali una in carcere, 9 ai domiciliari e altre 6 con obbligo di firma.

Per tutti l’accusa è associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Sgominato anche un vasto traffico di droga che arrivava soprattutto da Catania e Palermo ed era destinata ai luoghi della movida gelese. Veniva immessa sul mercato grazie anche ad alcuni buttafuori che lavoravano nei locali notturni della città. Pellegrino, che è finito in carcere,  risponde anche di associazione mafiosa.

Ecco i nomi degli altri arrestati:

Arresti domiciliari per: Alessandro Emanuele Pellegrino, Giovambattista (detto Giovanni) Campo, Pietro (Piero) Caruso, Emanuele (Nele) Faraci, Orazio Tosto, Angelo Famao, Jonny Cavallo, Guido Legname.

Obbligo di firma per: Rosario (Saro) Perna, Gabriele Macchiarella, Loreto Saverino, Francesco Cuntrò, Angelo Scialabba, Nunzio Alabiso.

Non è ancora stato rintracciato: Giuseppe Di Noto, anche per lui previsti gli arresti domiciliari.