Due casi di scabbia al Vittorio Emanuele, ma nessuno allarmismo

Sarebbero stati ricoverati per scabbia al Vittorio Emanuele di Gela, due migranti: un uomo di 42 anni e un giovane di 23. I due stranieri, originari dell’Asia meridionale, sarebbero già stati sottoposti alle cure necessarie, presso il reparto di malattie infettive. Non è la prima volta che nell’ospedale gelese vi siano stati ricoveri di stranieri con malattie infettive, specie tubercolosi, e non  sono mancati casi di dengue o malaria, che hanno riguardato soggetti che per lavoro hanno vissuto per lungo tempo in Africa o nei Paesi mediorientali. I medici smentiscono qualsiasi allarme e raccomandano di rispettare le normali condizioni igieniche