Due gelesi arrestati per furto di ferro

Sono state cinque le persone arrestate in questi ultimi giorni nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione condotta dai Carabinieri di Gela per scoraggiare i furti di materiale ferroso.

A finire nei guai, stavolta, sono stati due gelesi, padre e figlio minorenne, denunciati a piede libero ieri sera per furto. I due erano entrati in una fornace dismessa lungo la strada provinciale 81 Gela-Butera e avevano accatastato nel cassone di un camion circa 450 chili di materiale ferroso tra reti, travi, bulloni e altro, quando sono stati sorpresi dai Carabinieri della Sezione Radiomobile. Padre e figlio sono stati condotti in caserma per l’identificazione. L’uomo è stato differito alla Procura di Gela, mentre il giovane alla Procura per i minorenni di Caltanissetta.