Due giorni contro la violenza sulle donne. In scena “Ferite a morte” con Lella costa

Due giorni. quelli del 7 e dell’8 giugno dedicati alla prevenzione della violenza contro le donne, le ragazze, i bambine e le bambine. Domenica 7 giugno al Teatro Antidoto di Gela alle ore 21:30 andrà in scena Ferite a morte, nato come progetto teatrale sul femminicidio scritto e diretto da Serena Dandini. I testi prendono spunto  dalla cronaca e dalle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”. Per una volta, sono loro a parlare in prima persona. Ogni donna racconta racconta la sua storia che viene ripresa da Serena Dandini, in chiave teatrale per sensibilizzare, attraverso il linguaggio della drammaturgia. Protagoniste saranno Lella Costa, Orsetta de’Rossi, Giorgia Cardaci, Rita Pelusio.  Sempre Domenica 7 giugno nell’ingresso del Teatro Antidoto di Gela, dalle ore 20.30 sino alla chiusura del Teatro, sarà allestito: riconoscere le donne, un percorso costituito da pannelli espositivi che accompagna tutti e tutte a riconoscere la violenza, a nominarla, così che sia più facile chiedere aiuto agli enti pubblici e privati e alle istituzioni che hanno il compito di accompagnare, sostenere, proteggere la donna e i suoi figli e le figlie. Nei pannelli illustrativi si danno le definizioni di violenza contro le donne date da Onu, Unione europea, Oms e dalla Convenzione di Istanbul, accanto ad esempi concreti e alle parole delle donne tratte da Parole con le Ali, un progetto teatrale dell’associazione Le Onde Onlus, e da Ferite a morte, progetto di Serena Dandini e della ricercatrice  Maura Misiti.  Lunedì 8 giugno alla Pinacoteca di Gela, ore 16.30 Maura Misiti, racconterà come è nato il progetto di Ferite a Morte e quali sono le storie di vita su cui sono basate le letture delle spettacolo “Ferite a morte”, che nella stessa mattina sarà presentato anche presso la Casa circondariale di Balate.  Sarà l’occasione per commentare i recenti risultati della seconda edizione dell’indagine “La violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia”, finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità e realizzata dall’Istat. Un’indagine che  ha analizzato le diverse forme di violenza – fisica, sessuale, psicologica – subite dalle donne dentro e fuori le mura domestiche. Gli eventi sono  realizzati  in sinergia con il progetto “Sportello di supporto per minori e donne vittime di violenza” – finanziato dal Comune di Gela a valere sul Pon Fers 2007/2013 Asse VI Linea d’intervento 6.1.4.3.
 

Articoli correlati