Duecento studenti alle Olimpiadi di Fisica a Catania

Duecento studenti delle scuole secondarie superiori della Sicilia orientale si sfideranno giovedì 16 febbraio nella gara di secondo livello delle Olimpiadi della Fisica. In palio l’ammissione alla finale nazionale della tradizionale competizione giunta alla 31esima edizione organizzata in Italia dall’Associazione per l’Insegnamento della Fisica su incarico del Ministero, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza nello studio della Fisica fra gli studenti a livello pre-universitario, che si terrà a Senigallia dal 19 al 22 aprile.
Gli studenti saranno impegnati per l’intera giornata nella risoluzione di problemi, dimostrando non solo le conoscenze dei vari ambiti della Fisica che studiano a scuola, ma anche saggiando la loro capacità di applicarle in diversi contesti, attraverso procedure risolutive che impiegano strumenti matematici e logici.
Proprio Catania, per la numerosità dei partecipanti, è l’unica sede italiana con due poli (dipartimento di Fisica e Astronomia e Laboratori nazionali del Sud) in cui si terranno le gare a livello locale. In questo impegnativo compito organizzativo, le referenti per i due poli, prof.ssa Maria Luisa Lizzio del liceo classico europeo “Convitto Cutelli” e la prof. Antonella Cassarino del liceo scientifico “Majorana” di S. Giovanni La Punta sono coadiuvate dalla prof.ssa  Josette Immé del dipartimento di Fisica e Astronomia, coordinatrice nazionale del piano Miur Lauree Scientifiche-Fisica.