Edilizia scolastica: l’impegno dell’amministrazione comunale di Gela

Tra l’ultimo semestre del 2016 ed i primi sei mesi del 2017, il Comune di Gela ha aggiudicato lavori che sfiorano il milione di euro per gli edifici scolastici cittadini di cui l’ente ha competenza, in un periodo di innegabili ristrettezze economiche senza precedenti. L’amministrazione comunale ha sempre tenuto nella giusta considerazione i plessi frequentati dai figli dei gelesi, per garantire sicurezza e vivibilità nei luoghi di crescita educativa”. Lo ha detto il sindaco Domenico Messinese, ribadendo l’impegno dell’Amministrazione Comunale sul patrimonio immobiliare scolastico alla luce degli ultimi straordinari eventi climatici che hanno compromesso alcune aule.

“Chi vuole cavalcare la tigre del malcontento politico – ha continuato il primo cittadino – può solo rimproverarci di non saper prevedere il tempo e l’aggressività di certi fenomeni meteorologici, ma alle scuole è stata assicurata pari dignità nel rispetto delle situazioni più critiche”. “Alla fine del 2016 – ha spiegato l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Flavio Di Francesco -, abbiamo appaltato lavori di manutenzione ed adeguamento delle scuole primarie, delle scuole dell’infanzia, degli stabili comunali e opere di manutenzione straordinaria dei relativi impianti tecnologici, ciascuno per importi tra i 100 mila e i 150 mila euro. Nel 2017 invece, sempre con gli stessi finanziamenti ad opera, abbiamo appaltato lavori di manutenzione straordinaria su edifici scolastici di proprietà dell’ente, lavori di manutenzione coordinata e pronto intervento su scuole primarie e scuole dell’infanzia. Inoltre abbiamo affidato la manutenzione degli ascensori nelle scuole, per abbattere le barriere architettoniche, ed effettuato un intervento urgente di presidio allo sfondellamento dei solai con materiali compositi nella scuola dell’infanzia ‘Enrico Solito’. Gli uffici comunali poi hanno redatto i progetti ed è stato nominato il responsabile unico del procedimento per la copertura della scuola di Albani Roccella e l’asilo di via Albinoni. Gli importi dei due lavori ammontano rispettivamente a 500 mila e 850 mila euro.”

“Infine – ha concluso l’assessore -, per intercettare i finanziamenti europei del Por Scuola rivolti al Mezzogiorno, abbiamo predisposto progetti esecutivi per l’adeguamento sismico, la sicurezza ed il miglioramento degli ambienti dell’apprendimento per gli istituti scolastici ‘Lombardo Radice’, ‘Antonietta Aldisio’ ed ‘Enrico Solito’, per complessivi 6 milioni di euro. Con la proroga del bando a gennaio, contiamo di istruire gli atti anche per altre scuole”