Elettrificazione di nuove aree e manutenzione reti: Siciliano incontra Enel distribuzione

 Saranno risolti in temi brevi i disservizi causati dai ritardi accumulati nell’attivazione di nuove utenze di Enel Distribuzione grazie all’unificazione delle richieste urgenti pendenti e la semplificazione dei procedimenti per l’esecuzione delle manomissioni e dei ripristini sui sedimi stradali della città da parte dei concessionari del sottosuolo, in accordo a quanto già messo in atto dal dirigente comunale Santi Nicoletti”. Questo quanto riferito dal   vice sindaco di Gela, Simone Siciliano, dopo aver incontrato, nel suo ufficio di viale Mediterraneo, il responsabile della Divisione Infrastrutture e Reti Qualità Processi dell’area Sud, Ludovico Russo. “In attesa di nuove norme, all’onerosa tassa di manomissione – ha spiegato l’assessore – sostituiremo una richiesta di autorizzazione con allegata scheda tecnica, facendo affidamento sulla polizza fideiussoria che ci lega ad Enel. Non possiamo fermare investimenti rilevanti, come quelli previsti per l’elettrificazione di aree periferiche quali Manfria, a causa di un regolamento in vigore a Gela, inadeguato per le necessità del territorio, che risulta palesemente scopiazzato da quello di una realtà urbana diversa come Torino”.
Siciliano, nel corso dello stesso confronto, ha posto ad Enel Distribuzione questioni come quelle relative agli interventi di manutenzione delle reti di distribuzione di energia elettrica, da contestualizzare con le esigenze delle attività commerciali, ad un regolamento d’esercizio per la rete pubblica promiscua, alla disalimentazione di una scuola su cui sono in corso dei lavori di pubblica utilità.
All’incontro hanno preso parte anche l’assessore comunale al Bilancio, Fabrizio Morello, ed il dirigente comunale Santi Nicoletti.