Elezione comunale e “il gioco delle coppie” . Ecco le prime

 

Sul volantino elettorale dei candidati a consigliere ci saranno  sempre più coppie: un uomo e una donna, perché le quote rosa arrivano, per la prima volta, alle elezioni comunali della nostra città. Al voto del 31 maggio prossimo, infatti si potrà scegliere anche un secondo candidato. A patto che sia di sesso opposto rispetto alla prima scelta. La duplice preferenza, opportunità ancora sconosciuta alla stragrande maggioranza dei cittadini, è stata introdotta dalla legge 215  per favorire la presenza femminile nelle istituzioni e in politica. Oltre a varare una serie di norme in fatto di «quote rosa» nelle liste, la legge stabilisce che sulla scheda l’elettore può scrivere il nome di due candidati (in precedenza era uno solo) purché rispetti la parità di genere: un voto a un uomo e un voto a una donna. Se l’alternanza non viene rispettata, la seconda preferenza (ma soltanto quella) viene annullata. E nella nostra città è già stata avviata la corsa alla donna con cui “accoppiarsi”. E mentre in alcuni casi si cerca la compagna con cui si ha un certo “feeling” progettuale, altre volte la compagna è scelta solo per convenienza. Alcune coppie di questa tornata elettorale già si sono rese pubbliche, si tratta di quella formata da Enzo Cirignotta, vice presidente del consiglio, e l’avv. Romina Morselli, entrambi provengono da Udc ed è per loro la prima esperienza politica nel Partito Democratico. Sempre nel Pd altra coppia formatesi è quella composta dall’assessore Giuseppe Ventura e Ester Galifi. Corre voce che l’assessore Giovanna Cassarà correrà con il dott. Carmelo Orlando.  Nel Megafono l’assessore Casano dovrebbe accoppiarsi con l’avv. Sara Fabiolo Bonura.  Sempre voci affermano che nella lista di Donegani un’altra coppia dovrebbe essere quella composta da vicesegretario provinciale Giampaolo Alario e la psicologa Emanuela Cascino. Invece apparterranno alla lista dell’on. Pino Federino, probabilmente la coppia formata da Salvatore Gallo e Alessandra Ascia.

 

Articoli correlati

Elezione comunale e “il gioco delle coppie” . Ecco le prime

 

Sul volantino elettorale dei candidati a consigliere ci saranno  sempre più coppie: un uomo e una donna, perché le quote rose arrivano, per la prima volta, alle elezioni comunali della nostra città. Al voto del 31 maggio prossimo, infatti si potrà scegliere anche un secondo candidato. A patto che sia di sesso opposto rispetto alla prima scelta. La duplice preferenza, opportunità ancora sconosciuta alla stragrande maggioranza dei cittadini, è stata introdotta dalla legge 215  per favorire la presenza femminile nelle istituzioni e in politica. Oltre a varare una serie di norme in fatto di «quote rosa» nelle liste, la legge stabilisce che sulla scheda l’elettore può scrivere il nome di due candidati (in precedenza era uno solo) purché rispetti la parità di genere: un voto a un uomo e un voto a una donna. Se l’alternanza non viene rispettata, la seconda preferenza (ma soltanto quella) viene annullata. E nella nostra città è già stata avviata la corsa alla donna con cui “accoppiarsi”. E mentre in alcuni casi si cerca la compagna con cui si ha un certo “feeling” progettuale, altre volte la compagna è scelta solo per convenienza. Alcune coppie di questa tornata elettorale già si sono rese pubbliche, si tratta di quella formata da Enzo Cirignotta, vice presidente del consiglio, e l’avv. Romina Morselli, entrambi provengono da Udc ed è per loro la prima esperienza politica nel Partito Democratico. Sempre nel Pd altra coppia formatesi è quella composta dall’assessore Giuseppe Ventura e Ester Galifi. Corre voce che l’assessore Giovanna Cassarà correrà con il dott. Carmelo Orlando.  Nel Megafono l’assessore Casano dovrebbe accoppiarsi con l’avv. Sara Fabiolo Bonura.  Sempre voci affermano che nella lista di Donegani un’altra coppia dovrebbe essere quella composta da vicesegretario provinciale Giampaolo Alario e la psicologa Emanuela Cascino. Invece apparterranno alla lista dell’on. Pino Federino, probabilmente la coppia formata da Salvatore Gallo e Alessandra Ascia.

 

Articoli correlati

Elezione comunale e “il gioco delle coppie” . Ecco le prime

 

Sul volantino elettorale dei candidati a consigliere ci saranno  sempre più coppie: un uomo e una donna, perché le quote rose arrivano, per la prima volta, alle elezioni comunali della nostra città. Al voto del 31 maggio prossimo, infatti si potrà scegliere anche un secondo candidato. A patto che sia di sesso opposto rispetto alla prima scelta. La duplice preferenza, opportunità ancora sconosciuta alla stragrande maggioranza dei cittadini, è stata introdotta dalla legge 215  per favorire la presenza femminile nelle istituzioni e in politica. Oltre a varare una serie di norme in fatto di «quote rosa» nelle liste, la legge stabilisce che sulla scheda l’elettore può scrivere il nome di due candidati (in precedenza era uno solo) purché rispetti la parità di genere: un voto a un uomo e un voto a una donna. Se l’alternanza non viene rispettata, la seconda preferenza (ma soltanto quella) viene annullata. E nella nostra città è già stata avviata la corsa alla donna con cui “accoppiarsi”. E mentre in alcuni casi si cerca la compagna con cui si ha un certo “feeling” progettuale, altre volte la compagna è scelta solo per convenienza. Alcune coppie di questa tornata elettorale già si sono rese pubbliche, si tratta di quella formata da Enzo Cirignotta, vice presidente del consiglio, e l’avv. Romina Morselli, entrambi provengono da Udc ed è per loro la prima esperienza politica nel Partito Democratico. Sempre nel Pd altra coppia formatesi è quella composta dall’assessore Giuseppe Ventura e Ester Galifi. Corre voce che l’assessore Giovanna Cassarà correrà con il dott. Carmelo Orlando.  Nel Megafono l’assessore Casano dovrebbe accoppiarsi con l’avv. Sara Fabiolo Bonura.  Sempre voci affermano che nella lista di Donegani un’altra coppia dovrebbe essere quella composta da vicesegretario provinciale Giampaolo Alario e la psicologa Emanuela Cascino. Invece apparterranno alla lista dell’on. Pino Federino, probabilmente la coppia formata da Salvatore Gallo e Alessandra Ascia.

 

Articoli correlati