Eliminati circa settanta stalli, per i residenti del centro storico solo parcheggi a pagamento

Via circa settanta stalli riservati ai parcheggi delle auto nel centro storico e incalzano i residenti tramite il portavoce nonché presidente del comitato di quartiere Giuseppe Filetti. Una situazione nuova per gli abitanti della zona che, a causa dell’attivazione delle nuove linee urbane, si sono trovati costretti dall’oggi al domani a fare i conti con nuovi sensi di marcia e con l’eliminazione dei parcheggi lungo tutta la via Giacomo Navarra Bresmes, incontrando così non poche difficoltà per posteggiare le proprie vetture.

Questo nuovo divieto di sosta, infatti, vanifica in sostanza il pass a disposizione dei residenti che adesso per parcheggiare devono pagare il ticket come tutti gli altri, senza contare inoltre i giri interminabili nel quartiere per trovare un posto libero.

Un disagio che poteva essere evitato se l’amministrazione, di concerto con il comitato del centro storico, avesse predisposto delle alternative. Fra queste, l’individuazione di aree più ampie da riservare ai residenti, come proposto dallo stesso comitato. A ciò si aggiunge anche l’esigenza di avere un parcheggio, quello Arena, che sia perfettamente funzionale e adeguato alle esigenze dei cittadini. A finire inoltre nel mirino dei residenti anche gli stalli di viale Mediterraneo, spesso occupati per diverse ore dalle auto bianche del Comune.

Insomma, il paradosso di un servizio/disservizio. La richiesta urgente dei residenti è che l’amministrazione si adoperi per assecondare le loro esigenze.