Eni, domani la firma per i 32milioni di euro di compensazioni

Prevista per domani, giovedì 28 maggio, la firma dell’accordo sui trentadue milioni di euro delle compensazioni dell’Eni per avviare i progetti previsti. Finanziamenti coi quali sono stati garantiti interventi sull’agricoltura, per dare il via ai lavori di sistemazione della diga Disueri, che potrà così invasare più acqua, fondamentale innanzitutto per irrigare i campi. È proprio dei giorni scorsi, infatti, una protesta condotta dall’associazione “Santa Maria” per lamentare la carenza d’acqua e la siccità dei terreni, situazione che ha già creato un danno economico non poco rilevante nelle tasche degli agricoltori. I finanziamenti, ancora, serviranno anche alla sistemazione del porto, alla riqualificazione urbana della città e al rilancio turistico. Intanto, alla Raffineria stanno per partire i lavori dell’ACN, affidati a un’impresa di Bergamo, ci si prepara anche agli interventi sulla diga foranea e alla demolizione dei dissalatori.

Articoli correlati