Eni: Partito democratico vicino ai lavoratori, dare atto all’accordo di novembre. Arancio scrive al prefetto

Un calendario di appuntamenti per cercare di dare una risposta ai lavoratori dell’indotto e al territorio. Questo è quello che si è prefissata il presidente del consiglio comunale Alessandra Ascia, e a scendere accanto a lei è anche il Partito Democratico .
“La politica – ha detto Carlo Romano, presidente dell’assemblea provinciale del Pd di Caltanissetta – deve svolgere il suo ruolo in sinergia coi sindacati senza alcun condizionamento, nell’interesse dei lavoratori e di una città che si appresta a vivere la stagione più buia degli ultimi cinquanta anni. L’interlocutore, con l’Eni fino ad oggi è stato il singolo individuo che, pur se in rappresentanza della istituzioni, molto spesso,  la sua azione è parsa essere poco incisiva e fino ad oggi ha determinato scarsi risultati”. 
Il presidente sottolinea che la  città debba  far sentire la  propria delusione dell’effetto nel nostro territorio del disimpegno dell’Eni.
“La speranza di ottenere finalmente che si dia atto all’accordo del novembre scorso e deve essere pronta a sostenere il diritto al lavoro, alla salute ed alla dignità, scendendo in piazza accanto ai lavoratori ove debba essere necessario”, afferma Romano. 
 E sulla drammatica situazione che sta attraversando la città è intervenuto anche il deputato regionale Giuseppe Arancio, che ha  scritto una lettera al Prefetto di Caltanissetta per un confronto tra le parti che possa dare avvio all’accordo siglato il 6 novembre del 2014 al Mise. Accordo che  prevedeva la riconversione dello stabilimento e la bonifica del sito industriale. “Dobbiamo dare risposta ai lavoratori”, ha affermato Arancio
Tagged with: