Entro due mesi iter bonifiche Eni completo. Terminato incontro al Ministero dell’Ambiente

Si è conclusa conferenza dei servizi prevista per oggi  al Ministero dell’ambiente, in cui ha partecipato l’amministrazione comunale, l’Arpa, Asp, Laura D’Aprile come rappresentante del Ministero , Eni e i rappresentanti della Riserva  Biviere. Al centro vi è stato il processo delle bonifiche che va molto a rilento. Quello che è emerso è che entro sessanta giorni si dovrà completare l’iter di tutti i progetti di bonifica delle aree private  che devono essere messe in sicurezza, da parte di   Eni. Ma si è parlato anche di aree pubbliche.  la Regione potrebbe sboccare parte dei quindici milioni di euro previsti  per bonificare le discariche Marabusca e Cipolla, che sono state inserite nella riperimetrazione  delle aree Sin.  Prima però bisogna mettere in sicurezza i rifiuti delle due discariche, e poi procedere alla analisi di rischio. Per quanto riguarda  le aree private che riguardano le raffineria di Gela, la società petrolchimica ha affermato di avere acquisito i dati di Arpa, e provvederà nei tempi celeri alla bonifica. Intanto a quanto pare le autorizzazioni da parte dell’ambiente vi sono tutte, mancano acqua e rifiuti. Eni ha affermato che interventi già vi sono, anche non se ne vedono.  Durante la conferenza si  aperta la possibilità di un ampliamento dell’area Sin, così come chiesto più volte, anche da Emilio Giudice, che ha  rappresentato la riserva naturale del Biviere.

Articoli correlati