ESAMI DI MATURITA’: UN PISOLINO AIUTA A STUDIARE MEGLIO.

Cari ragazzi, la maturità 2017 è ormai alle porte. La prima prova del 21 giugno vi mette ansia? Studiare con questo caldo vi sembra impossibile e vorreste soltanto stare sdraiati al mare senza pensare a niente? Fatevi coraggio e affrontate gli esami di maturità con lo spirito giusto ma soprattutto riposati! Un aiuto, infatti, può arrivare dal sonno, molto utile quando si studia, perché aiuta ad allenare la memoria muscolare.

IL PISOLINO RIGENERANTE:  In questo periodo di stress e di tensione non dovete rinunciare a dormire, anzi, evitate di restare svegli fino a tardi la notte prima, nel tentativo di ricordare tutto. Andare a letto presto vi farà sentire più riposati al risveglio e sarà più facile ricordare tutto quello che avete memorizzato il giorno prima. Gli effetti della carenza di sonno sono negativi per la memoria e per la concentrazione. Ma non è solo il sonno notturno a correre in soccorso dei maturandi, anche un breve pisolino pomeridiano è in grado di migliorare l’immagazzinamento delle informazioni. Alcune ricerche infatti, hanno dimostrato che chiudere gli occhi anche solo per qualche minuto può fare la differenza. Non c’è niente di meglio che schiacciare un pisolino, anche solo di 5 minuti, per avere un cervello riposato e pronto a ricominciare a memorizzare. Secondo alcuni scienziati infatti, il Power Nap, in italiano “pisolino rigenerante”  aiuta chi studia a migliorare notevolmente la memoria. Gli studi dimostrano che il sonno notturno è importante per il consolidamento della memoria, mentre il sonno non-REM (quello del pisolino pomeridiano ad esempio), è importante per la memoria dichiarativa, cioè quella che utilizziamo per immagazzinare le nozioni che studiamo per un esame come quello di maturità. Inoltre, la possibilità di sviluppare una memoria potentissima non è l’unico beneficio psicologico del pisolino, esso infatti aiuta anche a migliorare i livelli di attenzione durante l’attività di studio. 

DURATA DEL PISOLINO:  Quanto tempo bisogna dormire?  Secondo il famoso Professore di Psicologia Richard Wiseman, non esiste una regola magica per la durata del riposo pomeridiano, perché ogni sonnellino in base alla durata, ha benefici differenti. Per esempio, un pisolino di meno di 5 minuti non dà grandi benefici a livello psicologico o fisico, ma quando si è stanchi può aiutare a ridurre un po’ la sonnolenza. Dormendo 10-20 minuti invece, il cervello si troverà per lo più nella fase di sonno leggero e questo ci farà sentire molto più vigili e concentrati appena svegli. Inoltre, secondo alcune ricerche, questo tipo di sonnellino aiuterà a migliorare la memoria muscolare relativamente a nuove abilità e capacità, e avrà numerosi vantaggi per la salute, per esempio la diminuzione della pressione sanguigna. Sempre secondo Wiseman, dormendo tra i 20 e i 60 minuti, il cervello trascorre parecchio tempo sia nella fase di sonno leggero sia in quella di sonno profondo. Tutto ciò, oltre a portare tutti i benefici associati al riposo breve, favorirà la capacità di memorizzare quanto appreso in precedenza. Inoltre, il cervello inizierà anche a rilasciare ormoni della crescita, e al risveglio vi sentirete molto più rinvigoriti.

IL CAFFE’ PUO’ AIUTARE A SVEGLIARSI MEGLIO! Sembra paradossale ma secondo il Professor Wiseman, quando si ha bisogno di essere attivi e pimpanti subito dopo un pisolino breve, sarebbe meglioe bere subito prima di addormentarsi , una tazza di caffè o tè o un’altra bibita contenente caffeina. La caffeina infatti, inizierà a compiere il proprio incantesimo circa 25 minuti più tardi, proprio mentre ci stiamo svegliando!

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI: Infine cari maturandi, è un grosso errore fare la grande maratona di studio la notte prima degli esami. Perché non basta soltanto  immagazzinare tante informazioni tutte insieme. Occorre poi metterle nel deposito della memoria per rievocarle al momento giusto. Le nozioni studiate devono essere fissate nella memoria e ciò avviene in maniera ottimale proprio durante il sonno. E’ meglio quindi studiare e ripassare fino alle 7 di sera, per poi rilassarsi, distrarsi un po’ e fare una bella dormita di 7-8 ore. Così facendo un risveglio pimpante è assicurato!