Esmeralda ce l’ha fatta. Salvo La Rosa: Dio è grande. L’Admo le dedicherà una grande festa

Esmeralda ce l’ha fatta, è rinata grazie alla sua forza di volontà e grazie alla generosità della sorella. Tutta la città si è lasciata conquistare dalle storia della piccola Esmeralda, 10 anni, affetta da leucemia che nel mese di maggio ha ricevuto una nuova vita non dalla mamma, ma dalla sorella Carmen. La stessa sorella che le ha preparato oggi la festa di benvenuto in via Padova a Gela, con fuochi di artificio e messaggi.

La piccola Esmeralda è stata ricoverata al Santo Bambino di Roma, e dopo il trapianto, è riuscita a recuperare giorno dopo giorno tutti i suoi valori. Da quel 10 maggio tanti i messaggi di solidarietà da parte di persone provenienti non solo da Gela ma da tutta Italia. “Io voglio vivere”, ha detto la bimba il giorno primo del ricovero all’ospedale Santo Bambino di Roma a Giacomo Giurato, presidente di Admo, che non si è mai allontanato dalla piccola e dalla famiglia. Per lei l’associazione donatori midollo osseo, organizzerà una grande festa. “Voglio essere la testimonial” aveva detto Esmeralda prima di affrontare il trapianto.

Un messaggio di gioia e ringraziamento è arrivato dal giornalista Salvo La Rosa: “Dio è grande. Un forte abbraccio ad Esmeralda e a tutti i suoi familiari. Spero di vederli e di abbracciarli presto. Un abbraccio #cututtuucori.”
Esmeralda adesso è nella sua casa assieme alla sua famiglia, sta riposando, e noi speriamo di conoscerla presto.