Europrogettazione: il lavoro per il futuro. Master di formazione a Gela

Europrogettazione, questa sconosciuta. 
Sono sempre di più i giovani diplomati o neolaureati che iniziano a confrontarsi con questa parola ma, in realtà, sappiamo di cosa stiamo parlando? Sappiamo cosa vuol dire Europrogettazione? 
Con Europrogettazione si intendono le attività necessarie alla produzione, alla stesura e alla presentazione dei progetti europei, ovvero le domande di finanziamento indirizzate alla Commissione europea, in risposta ad uno specifico bando. L’europrogettazione può interessare tanto gli enti pubblici che i privati, come possibili beneficiari. 
L’europrogettista è un professionista, indicato dalle ricerche Isfol/Ministero del Lavoro come una figura professionale emergente, caratterizzata da una forte progressione occupazionale. Chiaramente per poter svolgere bene il proprio lavoro l’europrogettista deve conoscere molto bene i programmi di finanziamento dell’Unione europea, deve possedere le competenze tecniche di progettazione e di gestione di progetti.
Una assoluta novità per il settore è che in base al ddl di Stabilità 2016, i professionisti sono considerati esercenti attività economica a prescindere dalla forma giuridica rivestita e, in quanto tali, potranno accedere alle risorse europee perché tra loro e le imprese non c’è nessuna differenza. Questo significa che i professionisti potranno accedere agli 80 miliardi di fondi Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione, e ai 2,4 miliardi di fondi COSME per la competitività e la crescita economica.
Insomma l’Europa diventa sempre di più un mercato di riferimento nel quale professionisti ed aziende possono allargare le proprie vedute ed il proprio business, ma anche contribuire in maniera efficace alla creazione di una cittadinanza Europea in grado di favorire scambi culturali e integrazione sociale e lavorativa . 
Un contributo importante alla crescita della nostra città. Oggi Gela, nel periodo di crisi complessa che sta attraversando, ha un estremo bisogno di utilizzare e far convergere in quest’area i milioni di fondi europei disponibili. Oggi Gela è un foglio bianco su cui far nascere innumerevoli iniziative per lo sviluppo in tutti i settori partendo però dai giovani e dai professionisti del luogo, competenti e capaci, anche in collaborazione ad esempio con l’Università tecnica di Berlino, partner esperto nella riqualificazione di aree industriali dimesse, già coinvolto nei mesi scorsi dal Comune di Gela. C’è tanto da fare e la nuova programmazione europea 2014-2020 offre preziosi strumenti finanziari .
Ma lo sviluppo parte proprio dalla formazione per conoscere e poter accedere alle risorse della nuova programmazione comunitaria. Chi scrive questi progetti? In attesa che il Comune di Gela  emetta un avviso pubblico per formare una  short list di esperti nella Progettazione Europea, come già fatto in tante altre città,  Eurobic parte dalla FORMAZIONE (certificata e attestata) per trasformare le idee in progetti reali di sviluppo locale.
il Master in Progettazione Europea, organizzato per la prima volta a Gela,  con 120 ore di didattica organizzati in 4 moduli didattici e 240 ore di stage,  vedrà come docente il Prof. Sergio Cipolla, docente Universitario all’Università di Palermo oltre che fondatore e presidente del CISS,  impegnato da oltre 30 anni nella cooperazione internazionale.  
Per info più dettagliate http://www.eurobic.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=41:master-in-europrogettazione&catid=14&Itemid=113