Expò 2015: con la rete, Gela promuoverà i prodotti agricoli e le eccellenze del territorio

Un programma di rete tra imprese e amministrazione  che possa permettere al nostro territorio, con le eccellenze dei suoi prodotti, ma anche con il suo clima e la sua storia, di varcare i confini regionali e essere competitivi sul mercato. Questo è quanto è emerso stamani durante la conferenza che si è svolta all’interno della ex chiesetta San Biagio, e a cui hanno partecipato imprese, rappresentanti delle associazioni e istituzioni in vista dell’Expò 2015. “Un’occasione – ha detto il sindaco Fasulo – che aspettavamo da tempo. Fare rete significa poter unire le proprie forze , e esperienze professionali diverse per accrescere la competitività. Il tutto non deve essere fatto in funzione della partecipazione all’Expò 2015, ma per andare oltre, da questo punto di vista c’è l’impegno dell’amministrazione a mettere a disposizione risorse economiche e organizzative”. Partire dai prodotti agricoli per trainare le altre eccellenza del territorio, avviare la produzione di cotone, sviluppare le attività costiere, promuovere la dieta mediterranea, sono stati tante le proposte avanzate dai vari imprenditori. “Promuovere – ha detto l’assessore Giovanna Cassarà – il settore agricolo accanto all’industria. L’agricoltura non conosce disoccupazione, ma bisogna dare ai giovani la possibilità di utilizzare nuove tecnologie. Avevo già avanzato la proposta di aprire un istituto agrario in città. Ma non solo prodotti agricoli, il nostro territorio con la rete può promuovere storia, cultura, archeologia e clima mite. Gela è una città che può competere all’Expò, la rete ci renderà forti e credibili, attraverso essa intercetteremo finanziamento europei”

Articoli correlati

Tagged with: