Fake news e misinformation nell’ultimo libro di Pira e Altinier presentato a Licata: “I social network rappresentano oggi la strada 2.0”

Licata – È stato ben accolto il libro dei docenti universitari Francesco Pira e Andrea Altinier dal titolo “GIORNALISMI – La difficile convivenza con fake news e misinformation”.

La presentazione, organizzata nella chiesa di San Domenico dalla comunità Suor Maria Maddalena, di cui è parroco don Tonino Cilia, ha visto dialogare con Pira l’avvocato Tiziana Sciaria e l’animatrice Rossella Carlino, che ha coordinato l’evento.

“Facebook e Twitter – ha affermato il sociologo – sono ‘la strada’, intesa come un luogo in cui un tempo i giornalisti andavano a prendere le notizie. I social network rappresentano oggi la strada 2.0, perché all’interno del flusso di tweet e di post molte volte si celano notizie e storie da raccontare. Questo costituisce da un lato un’opportunità in più e una facilità di accesso alle notizie per gli operatori dell’informazione, ma allo stesso tempo richiede una verifica minuziosa e dettagliata, altrimenti il rischio è quello di cadere in trappola e pubblicare una fake news. Le fake news oggi rappresentano, senza ombra di dubbio, il grande nemico della credibilità dei media”.

“Dal punto di vista legislativo qualcosa occorre fare – ha aggiunto Sciaria – è necessario e opportuno”. Apprezzati gli interventi dell’onorevole Decio Terrana, Dirigente Nazionale delle ACLI e della professoressa Angela Oliveri, Dirigente dell’OPA Osservatorio contro la violenza sulle donne.

Il poeta dialettale Lorenzo Peritore ha declamato alcuni suoi versi in vernacolo licatese sulla bugia. Molto soddisfatto anche il parroco don Tonino Cilia, che ha ammesso: “La presentazione del libro di Pira fa parte di una serie di iniziative culturali della nostra Comunità Pastorale”.