“Farmacia sociale”, le farmacie di Gela a favore dei bambini con disagio economico

Tutte le diciotto farmacie di Gela hanno aderito al progetto sperimentale della Farmacia Sociale.

Sono stati già stanziati trentamila euro dall’ultimo bilancio di previsione e messi a disposizione per agevolare l’acquisto di medicine destinate alla cura della popolazione pediatrica, bambini tra 0 e 14 anni, appartenenti a fasce sociali economicamente disagiate con un reddito familiare inferiore a settemila euro.

Il progetto coinvolge medici di famiglia, pediatri e farmacisti, sotto il coordinamento di Federfarma.

“Avviamo un servizio importante per i bambini delle fasce sociali più vulnerabili – ha commentato soddisfatto il sindaco Domenico Messinese – grazie a questo riusciremo a focalizzare con precisione i bisogni da soddisfare ai prossimi interventi finanziari, allargando la platea di beneficiari”.

Il ribasso del 10% sui prodotti di classe C, quelli cioè a carico del cittadino con obbligo di ricetta, sarà praticato dai farmacisti, mentre le somme comunali copriranno il 60% dell’importo. La farmacia tratterrà le copie della certificazione Isee e dello scontrino fiscale scontato al 10%, le fustelle del farmaco e la prescrizione della ricetta medica in originale.