Fasulo scrive a Messinese e chiede un confronto pubblico quotidiano

Il sindaco uscente di Gela, avvocato Angelo Fasulo, ha scritto all’altro candidato che è arrivato

come lui al ballottaggio, l’ingegnere Domenico Messinese, del Movimento 5 Stelle, chiedendo un

confronto quotidiani in questi giorni di campagna elettorale sui vai temi.

Ecco il testo integrale della lettera.

Caro Domenico,
Ci troviamo di fronte agli ultimi giorni di una campagna elettorale che si è contraddistinta per lo
scarso livello di contenuti e per i tanti, troppi veleni che hanno contaminato i giorni che hanno
preceduto il voto.
Lo scorso 1 giugno i cittadini di Gela ci hanno scelto tra undici candidati per confrontarci in questo
turno di ballottaggio e saranno sempre loro, il prossimo 15 giugno, a decidere in piena libertà chi
dovrà guidare la Città nei prossimi cinque anni.
Il compito che la nostra gente ci ha affidato è arduo quanto gratificante, abbiamo una grande
responsabilità nei loro confronti. A loro abbiamo il dovere di restituire speranza, a loro dobbiamo
dare la possibilità di intravedere un futuro migliore, e lo possiamo fare solo mettendo a confronto la
nostra idea di città, dibattendo sui nostri programmi e su come intendiamo concretamente
realizzarli, consentendo loro di fare una scelta libera e consapevole.
Per questo motivo ti invito già a partire da domani ad un confronto pubblico quotidiano, io e te,
faccia a faccia, sui temi che maggiormente interessano alla città: il lavoro, l’ambiente, l’aiuto alle
fasce deboli, il rilancio del turismo e della cultura.
Confrontiamoci ogni giorno, viso a viso, idea contro idea, nelle piazze, tra la gente, e diamo loro la
possibilità di scegliere chi dovrà essere a guidarli verso la Gela del Domani, coscientemente e
consapevolmente.
Sono certo che tu, che hai già dimostrato di prediligere il confronto con la gente, condividerai con
entusiasmo questa mia proposta.
Ti invito già da subito pertanto ad un confronto sulla tematica dell’Industria e della Riconversione
presso la saletta sindacale della Raffineria, alla presenza degli operai e dei sindacati. Decidi tu la
data per questo primo confronto ed insieme pianifichiamo tutti gli altri incontri.
I cittadini hanno il diritto di scegliere il sindaco soppesando e confrontando le due proposte in
campo. Abbiamo una grande opportunità che abbiamo il dovere di non sprecare.
Diamo insieme un segnale di civiltà a questa campagna elettorale, mortificata da bassezze ed
insulti, e dimostriamo ai nostri cittadini che può esistere una politica migliore.
Con stima
Angelo Fasulo

Articoli correlati