“Festa della pesca” a Caltagirone: due giorni per esaltare il binomio tra produzione agricola e ceramica

Caltagirone – Prima edizione della ‘Festa della pesca’.

Su iniziativa dell’amministrazione comunale e di un comitato di peschicoltori, a partire da sabato 13 e domenica 14 ottobre la città della ceramica ospiterà per la prima volta una manifestazione volta alla valorizzazione della pesca insacchettata e all’esaltazione del binomio fra produzione agricola e ceramica, marchio di eccellenza del territorio calatino.

Una due giorni intensa, che sarà così strutturata: sabato, alle 18:00, nel salone “Mario Scelba” del Municipio si terrà un convegno sul tema “La pesca tardiva, quale futuro?”, al quale parteciperanno l’assessore comunale allo sviluppo economico Francesco Caristia e il presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone per i saluti, relazioneranno Calogero Giancona, dirigente comunale CIA e Aurelio D’Asta, consigliere dell’Ordine dei dottori agronomi della provincia di Catania, interverranno Giuseppe Scarciofalo, imprenditore agricolo e Simone Amato, agronomo. Concluderanno i lavori il sindaco Gino Ioppolo e l’assessore regionale all’agricoltura Edy Bandiera.

Domenica, invece, a partire dalle 10:00, in piazza Umberto apertura degli stand, abbelliti dalle prestigiose ceramiche di Caltagirone, con degustazione dei frutti nei piatti in terracotta tipici della tradizione calatina. A chiudere gli eventi, alle 21:00, uno spettacolo con “InCanto”, omaggio al Volo e l’illusionista gelese Emanuele D’Angeli.