Festeggiamenti per l’Immacolata concezione, le preghiere dei gelesi: “Salute, lavoro e maternità”

Entrano nel vivo i festeggiamenti per l’Immacolata concezione, ricorrenza a cui la comunità di fedeli gelese è molto legata.

Come ogni anno, infatti, in molti parteciperanno agli appuntamenti liturgici in programma. Tante le preghiere e le richieste di aiuto e speranza alla Madonna. “Chiedo la salute per me e la mia famiglia – ci ha detto una signora – in un periodo così nero per la città, con giovanissimi che muoiono per via della malattia del secolo, il tumore, sperare di star bene è la preghiera più importante”.

“Più lavoro per tutti – ha aggiunto qualcun altro – ci sono famiglie al collasso, disperate, che non sanno più che cosa fare per campare. La crisi economica è una brutta bestia e per un padre o una madre non avere i soldi per dar da mangiare ai propri figli è il fallimento più brutto”. C’è anche chi spera di avere un bambino.

“Affido alla Madonna il mio destino di madre – ci ha detto una giovane gelese, sposata da appena un anno – speriamo di avere un bambino, il bisogno di maternità è forte, un figlio sarà il coronamento del matrimonio che si fa famiglia al completo”. Insomma, tante preghiere nel cuore dei cittadini che, ancora una volta, si affideranno alla Vergine, perché li ascolti e possa portare nelle case della gente conforto e serenità.