Fornitura idrica a Manfria: rimbalzo tra Comune e Caltaqua. Nasce ufficio idrico provvisorio

Un nuovo Ufficio Idrico per  evadere le richieste di fornitura idrica pervenute dagli abitanti di Manfria prima dell’ordinanza emessa dal sindaco di Gela il 15 aprile scorso.

L’ordinanza ha sospeso il servizio delle autobotti al Comune di Gela. Ma lo stesso Comune provvederà a rivalersi su Caltaqua qualora si rendesse inottemperante. In quest’ultimo caso, partirà anche la segnalazione all’autorità giudiziaria e ad ogni altra autorità competente.

Le disposizioni sono state adottate dal dirigente del settore comunale Ambiente, Salvatore Lombardo che ha dotato il nuovo ufficio idrico di cinque unità: un funzionario, un responsabile, un operaio e due autisti.