Fratelli d’Italia Gela: spiaggia nudisti su zona Sic e Zps, interdette alla balneazione

” Il Biviere Macconi Gela, identificato con il codice ITA 050001 all’interno della rete di Natura 2000. Si Trova ad Est dell’abitato di Gela, a ridosso dello stabilimento, fino ad arrivare al confine con il territorio di Vittoria. Questo sito è stato identificato sia come SIC che ZPS” (pagina 8 del piano regolatore generale di Gela). Ciò significa che in quella zona non si può costruire o realizzare aree ricettive (o per nudisti).”. Questo quanto sottolineato dal portavoce di Fratelli d’Italia Francesco Agati, che invita il sindaco di “consultarsi con gli esperti di urbanistica”. “L’affermazione del sindaco di Gela  fa presagire che non sappia neppure cosa contiene il Piano Regolatore Generale  di Gela che dopo quaranta anni ancora non è  stato approvato”. Afferma Agati che sottolinea come oltre ai ai vincoli urbanistici, il tratto che va dalla zona canale est dello stabilimento, ospita centinaia di piccole aziende agricole a conduzione familiare.” Non solo,  quelle zone sono interdette alla balneazione, perché, la Raffineria ha sversato rifiuti pericolosi negli ultimi 60 anni (e mai bonificato) “. “Divertente pensare che i turisti nudisti stiano sotto l’ombra delle ciminiere del petrolchimico a ripararsi dal sole cocente di Gela”. Afferma Agati che sottolinea come prima di tale affermazione, se mai si riuscisse a rimuovere i restrittivi vincoli, ” il sindaco  dovrebbe chiedere le relative bonifiche al Petrolchimico di Gela.
 

Articoli correlati