Gallo: sei giorni senza Tac al Vittorio Emanuele, e il sindaco che fa? Convochi i dirigenti sanitari

Sei giorni senza Tac al Vittorio Emanuele, e i cittadini sono costretti a recarsi alla clinica Santa Barbara, accompagnati da un po’ di fortuna, o a Caltanissetta.  

Questo è il grido di allarme del consigliere del Pd Salvatore Gallo, che denuncia l’amministrazione. Che fa il sindaco? Si sono finiti gli slogan? Si chiede il consigliere. 

“L’amministrazione – comunica Gallo-  sará troppo impegnata tra protocolli, adesioni a città metropolitane, comizi in altri comuni, voli a bassa quota, gite di massa o cosa?
Ricordo al Messinese di Favara, ma Sindaco di Gela, che amministrare una città come la nostra richiede impegno, doveri e sacrifici” . Gallo invita il sindaco a convocare subito i dirigenti della sanità comunale, provinciale e regionale per valere i diritti di quei cittadini “che lui stesso ha detto di mettere al centro della vita politica gelese”. 
“Chiederó da subito, insieme a tutti i colleghi che hanno a cuore  questa vicenda, un consiglio comunale con i vertici della sanità  Non si può, eventualmente, morire per una mancanza del genere”. Conclude il consigliere del Pd. 

Articoli correlati