Gdf: incontro sulla legalità economica con gli alunni dell’Istituto di Albani Roccella

La legalità economica è stato il tema dell’incontro che le Fiamme Gialle gelesi hanno tenuto con gli alunni  del Primo Istituto Comprensivo – Albani Roccella di Gela, sito  nel popoloso quartiere di Settefarine e retto dalla dirigente Rosalba Marchisciana.

Si è voluto diffondere il concetto di sicurezza economica e finanziaria,
affermare il messaggio della “convenienza” della legalità e stimolare nei
giovani una maggiore consapevolezza di cosa fa la Guardia di Finanza.

Gli alunni hanno rivolto numerose domande al Ten. Manuel Carbonara,
vicecomandante della Compagnia di Gela, il quale ha fatto visita per la prima
volta all’Istituto di Albani Roccella, manifestando apprezzamento per
l’importante ruolo che svolgono gli insegnanti, i quali spesso si trovano a
dover fare i conti con ragazzi che emulano comportamenti errati degli adulti
e crescono con un carente senso di responsabilità.

Il Tenente di Gela ha ribadito inoltre che il concetto di legalità non deve essere distante dal nostro agire quotidiano, va inteso come uno stile di vita da praticare, a partire dal prendersi cura dell’ambiente, evitare di approfittarsi del più debole e non crescere col mito del fare soldi facili a tutti i costi.

Si è parlato anche del Progetto “Noi cittadella educativa” promosso dal Primo Istituto Comprensivo insieme agli esperti del progetto, il prof. Eduardo Moscato e la prof.ssa Paola Sanzo.

L’iniziativa della Gdf trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando
Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere un programma di
attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.