Gela: 27 cene di San Giuseppe, tra case private, Chiese, Istituti religiosi, e Rsa Caposoprano

Diciassette cene di San Giuseppe nelle case private, il resto nelle Parrocchie, nelle Chiese della citt, e negli istituti religiosi, e una alla Rsa Caposoprano. Sono 27 le tavole imbandite per i poveri della città che possono essere visitate a Gela a partire dal 18 marzo.

L’elenco delle case private comprende: Salvatore Schembri via Legnano 13, Gessica Pagano via Juvara 5, Vincenzo Alecci via San Carlo 15, famiglia Marino e Cannizzaro via Guido delle Colonne 1, Zaira La Mattina via Lipari 27, Elison Azzolina via Camillo Goggi 10, Angela Zafarana via Emanuele Guttadauro 44, famiglia Valenti Lucia e Raniolo Maria via Monterosa 5, Erica Salsetta via Appia 8, Stefania Palumbo via Ligabue 60, Giuseppe Nicastro via Taormina 8, Rocco D’Arma via Adriana 8, Gaetano Biundo via Bogotà 6, Alessia Cassisi via Nettuno 9, Giovanni Perna via Banti 6, Adele Scicolone via Monza 312, Francesco Abati via Belgio 27.

. A queste si aggiungono quella della Parrocchia San Francesco D’Assisi, in piazza San Francesco, della Parrocchia San Domenico Savio, in piazza Don Bosco, quella della Parrocchia San Rocco di via Bramante, quella della Parrocchia Santa Maria di Betlemme, di piazza Maria Teresa di Calcutta, e quella della Parrocchia di San Sebastiano di Piazza Santa Faustina.

A queste si aggiungono quella dell’Istituto Suor Teresa Valsè di Viale Cortemaggiore, dell’istituto Don Minozzi di via Europa, della Rsa Caposoprano Residence di via Francia, e della Piccola Casa della Misericordia. In Chiesa Sant’Antonio si terrà la Tavolata dei pani di San Giuseppe.