Gela: 4 anni di differenziata, ma la città è ancora invasa dai rifiuti

È ripresa l’invasione dei sacchi di rifiuti sui marciapiedi della città, sia al centro che in periferia.  Questa volta però la colpa non è solo dei cittadini indisciplinati, ma la mancata raccolta dei sacchi di immondizia nei giorni di lunedì e martedì, a causa dello sciopero dei lavoratori di Tekra, in attesa di stipendi arretrati.

I sacchi con la plastica, materiale che doveva essere raccolto oggi, sono rimasti davanti le porte di ogni abitazione.

A coloro che non rispettano il calendario si aggiungono adesso quelli che non vedono più i loro rifiuti raccolti pur rispettando i turni della differenziata.

Insomma un vero e proprio caos che sta deturpando ancora una volta Gela.

Da quando il servizio di raccolta straordinaria è stato interrotto la città versa in uno stato di sporcizia che è ingiustificabile, dato che dall’adozione della raccolta differenziata sono trascorsi quattro anni.

Tra un po’ non si potranno più aprire le porte di casa.