Gela: 70 auto d’epoca per le vie del centro storico, provenienti da ogni parte di Sicilia

Sono state oltre 70 le auto d’epoca che hanno sfilato per le vie del centro storico di Gela. Per la seconda volta la Scuderia Valvole Pistoni di Gela ha centrato l’obiettivo di far conoscere la Gela antica a centinaia di persone provenienti da ogni parte di Sicilia. Ci aveva provato l’8 maggio del 2016, e ci ha riprovato ieri domenica 14 maggio. Le auto hanno attraversato Piazza San Francesco e Via Bresmes facendo rivivere i momenti degli anni ’50,’60 e ’70.

Molto ammirate le sportive dalla Fiat 128 coupe 3 porte, all’ Alfa 1500, dalle inglesi Triumph e Morgan alla teutonica BMW. Per passare al mito italiano. Un paio di Alfa Romeo Giulietta. Dalle Sprint Veloce (in livrea Bianca e nel classico rosso Alfa), alle Spider passo corto (oltre 100 mila euro di quotazione) sia bianca che blu carta da zucchero, alla regina del poliziesco anni ’70, la Giulia.

Per passare alla eleganza di 2 Mercedes Benz. Una stupenda 220S Pontom del ’57 col suo cruscotto in vera radica di noce ed una mastodontica 280SE 3.5 cc del ’66 appartenenti al Club Stella Trinacria di Grammichele. Fino ad arrivare all’eleganza della Lancia Flavia , sia Berlina che coupe. E le immancabili e sempreverdi Fiat 500, 600, VW Maggioloni, le cattivissime Porsche e una delegazione di 7 Harley Davidson (il mito Americano) capitanate dal gelese Salvatore Incardona del Licata Chapter.

In totale 140 i partecipanti che hanno visitato  la Chiesa di San Francesco, la via Pisa con i suoi vicoli e cortili, il Bastione e la Chiesa Madre, guidati dal prof. Nuccio Mulè . 

Grande soddisfazione è stata espressa dal Direttivo della Scuderia Valvole Pistoni Gela Davide Millauro, Nunzio Psaila, Salvatore Italiano, Savio Cammalleri e Franco Maugeri

Crediamo fortemente che queste manifestazioni portino a Gela un turismo di nicchia (gli amanti delle auto d’epoca, nel nostro caso), manifestazioni con elevata potenzialità di attrazione che sono in grado di generare significative ricadute economiche incrementando e sostenendo le attività commerciali locali.” Ha detto il presidente della associazione Davide Millauro che si augura che le iniziative proliferino sempre di più in città.

La manifestazione è stata possibile grazie al patrocinio del Comune di Gela e la partecipazione della Polizia Municipale e delle Forze dell’Ordine.

Articoli correlati