Gela: al centro storico parcheggio più caro? Giudice: la saracinesche chiuse gridano che già si é in mutande

La maturità di una persona non si misura dall’età ma dal mondo in cui reagisce svegliandosi in pieno centro in mutande.

Questa la frase di Woody Allen citata da Ignazio Giudice, segretario della Cgil che interviene coI sulla proposta di pagamento sosta avanzata dalla giunta messinese per la sosta al centro storico di Gela.

Sebbene il servizio di sosta a pagamento sia fermo da settimane, dato che ancora non si é concluso l’iter per un affidamento solo provvisorio, la giunta messinese ha deciso che la sosta in centro storico sarà più cara, rispetto al resto della città.

Nella zona A, quella del centro storico, la tariffa oraria frazionabile in  15 minuti è di 1 euro l’ora, mentre nel resto della città é a 60 centesimi di euro, 6 euro, contro i 3,60 euro del resto della città per la tariffa per intera giornata, 3 euro la tariffa per mezza giornata , contro i 2 del resto della città, e 30 euro l’abbonamento mensile, mentre nelle altre zone 20 euro.

Il segretario Ignazio Giudice sta con i commercianti del centro storico che gridano No alle tariffe più care.
“Le saracinesche chiuse gridano che già in centro storico si sia in mutande, e Woody Allen lo aveva capito prima della politica” afferma Giudice.