Gela, al Club Vela il medico-cantautore Salvatore Nocera Bracco conversa con Francesco Pira sul suo nuovo libro e sul suo nuovo CD

 

Gela- Si arricchisce di un altro appuntamento molto atteso il programma proposto per l’Estate 2016 dal Club Vela di Gela. Domenica 17 luglio 2016 alle 21 approda il medico-cantautore e scrittore Salvatore Nocera Bracco. Converserà con il professor, Francesco Pira, sociologo, giornalista e docente di comunicazione all’Università di Messina sul suo ultimo romanzo “Le ragioni del Fuco” e canterà alcuni brani del suo nuovo CD “Di un’amante sconosciuta”. Ad aprire la serata, come sempre, il Vice Presidente del Club, avvocato Sergio Antonuccio.L’evento è in collaborazione con la libreria di Felicia Randazzo in Via Parioli.

Medico, cantante, musicista, scrittore e attore, Salvatore Nocera Bracco, è un’artista a tutto tondo, capace di incantare il pubblico con la sua musica e con la sua voce,  e spesso per timbrica viene accostata a quella di Domenico Modugno. Le contaminazioni, mai forzate, si fondono nelle sue canzoni creando un unicum col testo: ecco che l’artista riesce così a fare della musica letteratura e della letteratura musica con un’impronta originalissima e precipitando nel suo mondo l’ascoltatore.

Salvatore Nocera Bracco e Piero Barone de Il Volo copertina cd Salvatore Nocera Bracco

Una serata evento tra letteratura e musica. Nocera Bracco, diventato una web star per una sua performance con uno dei componenti de “Il Volo” , Piero Barone, di Naro (Agrigento) suo concittadino, parlerà del suo romanzo “Le ragioni del Fuco”.

Il libro sta appassionando centinaia di lettori: narra di Augusto, logorato e inerte sulla sua sedia a rotelle, guardando da lontano l’eucalipto in fondo al suo giardino, ripete i soliti discorsi imbalsamati e a volte spietati sul suo passato e sul suo presente. Ad ascoltarlo c’è Adele, sempre lei, donna avvenente e a volte svagata, in una parvenza di normalità ormai dimenticata da tempo. Augusto, più che ricordare, vive nel presente il suo passato: gli anni della contestazione giovanile, l’incidente, le amicizie. Non è Augusto a riportare a galla i ricordi, sono loro che gli fanno visita; vagano nella sua memoria frammentata, ricostruendola attraverso una serie di voci frastornanti che giornalmente lo ossessionano: sono quelle di Alfredo, di Alma, di Ludovico e di Andrea, amici ormai lontani ma costantemente presenti. Intanto sotto al gigantesco eucalipto, a qualche decina di metri di distanza, le api ronzano e fanno il miele. I fuchi, inutili dopo le nozze volanti, vengono cacciati via. È il preludio di una morte imminente.

Copertina libro Salvatore Nocera Bracco

“Di un’amante sconosciuta”: questo il titolo della prima raccolta di brani live del cantautore Salvatore Nocera Bracco, che sarà  presentata  nel corso della stessa serara. Il Cd contiene una selezione delle sue migliori composizioni in cui si intrecciano sonorità mediterranee, jazz e blues con testi ricercati, che spesso attingono alla tradizione della canzone popolare siciliana.