Gela: amianto nelle abitazioni private del centro storico. Ecco la mappatura della città

La più alta percentuale di coperture con materiale contenente amianto è stata riscontrata nel centro storico di Gela. Le coperture monitorate hanno una dimensione inferiore a 50 metri quadri nel 73% dei casi.

Questo è emerso dalla mappatura della presenza di amianto nel comune di Gela presentata stamani dal sindaco Domenico Messinese e dal vicesindaco Simone Siciliano. Dal censimento è venuto fuori che edifici comunali e plessi scolastici, luoghi in cui vi è una massiccia presenza di persone, sono invece privi del materiale tossico, lo stesso non si può dire per le abitazioni privati.

Le metodologie utilizzate dalle società Res Gea e Veram che ha eseguito il lavoro commissionato dal comune sono stati: raffronti con le ortofoto del 2013, sorvolo drone, algoritmi, dati incrociati.

In tal modo il comune di Gela ha adottato un Piano Comunale dell’Amianto, in linea con le prescrizioni legislative regionali e nazionali, questo permetterà di accedere ai finanziamenti per lo smaltimento e la bonifica dell’amianto.

L’amministrazione comunale ha annunciato l’apertura di uno sportello comunale che aiuti i cittadini a regolarizzare la propria posizione.