Gela, ancora una giovane vita spezzata dal cancro

Ancora un giovane morto per cancro. Orazio aveva ancora 42 anni, ma il tumore al polmone non gli ha dato scampo.

La malattia, sorta all’improvviso e inoperabile, ha reso vano ogni tentativo di salvezza. Orazio lascia la moglie e i figli. Stamani i funerali alla chiesa del Carmelo.

Orazio è un nome che si aggiunge alla già lunghissima lista di giovani morti per tumore a Gela. Pochi giorni fa ci ha lasciato Consuelo, instancabile guerriera contro il suo cancro al cervello.

Orazio, Consuelo, Savatore, Sofia, Giuseppe…. sempre più giovani in questa martoriata terra stanno affollando i cimiteri della città.