Gela: arresti e denunce. Esposto da parte dei residenti di via XXIV maggio, per gli schiamazzi notturni

Due arresti e quattro denunce. Questo il risultato dell’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta da questo Commissariato di Gela, in collaborazione con personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, in questa settimana. Arresto per Angelo Pirone, gelese di 34 anni, a cui è stata sospesa la detenzione domiciliare emessa dalla Procura della Repubblica di Gela, perchè condannato con sentenza definitiva per reati di furto di Materiale ferroso, commesso a Gela. Pirone è stato trasferito alla casa circondariale di Balate. Arrestato Carmelo Antonio Maria Granvillano, gelese di 45 anni, che deve espiare la  pena detentiva di 8 mesi  in regime di detenzione domiciliare emessa dalla Procura, per non aver ottemperato agli obblighi imposti dall’A.G. Denunciato il gelese quarantaquattrenne   D. G. G. per violazione degli obblighi e delle prescrizioni inerenti la Sorveglianza Speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.Il gelese R. M,  di 26 anni è stato denunciato  per evasione dagli arresti domiciliari. B. L., gelese di 20 anni è stato denunciato per guida di veicoli senza aver conseguito la patente e minaccia. Anche il pakistano M. Y. di 36 anni è stato segnalato per guida di veicoli senza aver conseguito la patente. Inoltre sono state effettuate  le attività di controllo di polizia amministrativa da cui sono emersi i seguenti risultati: 6  esercizi controllati ( alimentari, bar, pub ed altro); 18 persone controllate;  2 infrazioni al Tulps contestate;  una  infrazione per somministrazione in bottiglie di vetro oltre l’orario consentito. Il tutto ha preso via per gli  esposti dei cittadini di via XXIV Maggio per i rumori e gli schiamazzi che i frequentanti dei bar arrecano, disturbando il riposo dei residenti. Questi servizi verranno ripetuti durante le giornate di festa e i fine settimana.
 
 
 
 
 

Articoli correlati