Gela: Arrivate le salme di Giuseppe e Emanuele Alabiso. Domani i funerali

Grande attesa di amici e parenti per l’arrivo in città di Giuseppe e Emanuele Alabiso. Le due salme hanno fatto rientro a Gela questa sera e sono state poste nella camera ardente che è stata allestita nella Chiesa Madre di Via Rossini. I funerali si svolgeranno domani dalle ore 12:00, e il sindaco Domenico Messinese ha annunciato ieri il lutto cittadino per la giornata di domani. A celebrare il rito funebre sarà monsignor Grazio Alabiso, ex vicario foraneo parente di Giuseppe e Emanuele. Intanto un minuto di silenzio per la scomparsa di padre e figlio, é stato osservato questo pomeriggio, prima dell’inizio di partita, dal Macchitella Gela. Gli amici di Manuele, o Nele, hanno realizzato un murales presso lo stadio Presti di Gela. Mentre le salme di Giuseppe Alabiso e del figlio Emanuele sono state restituite  ai familiari, cominciano  a emergere nel Tirreno, i  resti dello “Storm 300” precipitato lunedì pomeriggio mentre era in volo sull’isola di Stromboli. Ancora da chiarire le cause della tragedia. Tra i pezzi del velivolo, raccolti  dai militari della Guardia Costiera, ce ne é  uno che potrebbe essere interessante, così come ha dichiarato il procuratore Capo della Repubblica di Barcellona, Emanuele Crescenti. Si tratta di un pezzo ampio più di un metro, ma in ogni caso sará un’indagine particolarmente complessa. I resti del velivolo sono a 1500 metri di profondità e per questa ragione è difficile recuperarli.