Gela: avevano costretto un ragazzino a cedere il suo telefonino. Denunciati tre minorenni

Aveva addosso 14 involucri di hashish, suddivisa in dosi per la cessione, dal peso complessivo di 12 grammi. Per tale motivo gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale del Commissariato di Gela  e Soccorso Pubblico  di Gela, durante un servizio di controllo del territorio dedicato alla prevenzione e al contrasto al traffico di stupefacenti, hanno denunciato il minore A.F. di 15 anni. 
 Altro quantitativo di droga è stato ritrovato  all’interno dell’abitazione del giovane: si tratta 
un panetto di hashish, del peso lordo di 16  grammi, occultato all’ interno di un cassetto della scrivania ubicata nella cameretta del giovane.
Dopo la denuncia in stato di libertà e la punizione in base all’art. 73 D.P.R. 309/90, A. F. è stato  affidato ai genitori.
Altri   giovani venerdì scorso  sono stati denunciati  in stato di libertà . Si tratta di dell’attività T.A. di 15 anni e S.A. di 14 anni,  indagati per furto ai danni di un altro minorenne. Infatti vevano costretto quest’ultimo a cedere loro un telefono cellulare custodito all’interno del marsupio della bicicletta.
Dopo le formalità di rito, i due minori sono stati affidati ai loro genitori.