Gela Calcio, Coppa amara

Prima gara ufficiale della stagione decisamente molto amara per il Gela Calcio. La squadra di mister Brucculeri perde sul neutro di Licata per 1-0 contro il temibile avversario della scorsa stagione, la Sancataldese. E dire però che a primo impatto non si può biasimare quanto messo in campo dalla squadra biancoazzurra soprattutto nei primi 45 minuti dove ha in più di un’occasione sfiorato il gol del vantaggio con Nassi e soprattutto nel finale con Biondo, il cui pallonetto si stampa sulla traversa a portiere battuto. A proposito del portiere verde-amaranto: Dolenti è stato di sicuro il migliore in campo nella prima frazione di gioco. Se la Sancataldese ha di fatto blindato la porta, lo deve soprattutto al suo abile estremo difensore che con una serie di interventi ha intercettato tutti i tiri dei gelesi e strozzato in più di un’occasione l’urlo di gioia dei tifosi biancoazzurri.

La ripresa invece è dei verde-amaranto. Approfittando di un errore difensivo il “Catallu” si porta in vantaggio al 17′ con Gonzalez e a questo punto il Gela sembra perdere lo smalto e la lucidità utile per inseguire il pareggio. La squadra di Brucculeri cala fisicamente e per il caldo e per i grossi carichi di lavoro della preparazione atletica, e pian piano va spegnendosi fino al triplice fischio del direttore di gara che decreta così l’eliminazione dalla Coppa. Gioisce invece la Sancataldese che si riprende una bella rivincita soffrendo più del dovuto nella prima frazione, ma sfiorando il raddoppio in più di un’occasione nella ripresa.

Alla squadra del presidente Francesco Tuccio manca ancora qualche puntello soprattutto nel reparto arretrato. Il nuovo acquisto Montalbano, arrivato proprio dalla Sancataldese, non basta per blindare centrocampo e difesa. In attesa dunque degli ultimi botti di mercato a Brucculeri non resta che lavorare sulle risorse umane a disposizione attendendo il recupero di Alma, Vella, Spanalatte, Camiolo, Strumbo, Evola e Rodolfo che non hanno preso parte alla gara di Coppa. Assenze che dunque hanno fatto la differenza, ma che non devono essere un alibi per l’ambizioso progetto della società biancoazzurra da adesso pronta a concentrarsi solo ed esclusivamente sul Campionato.

Gela: Saitta; Chidichimo, Bruno A. (Lia 38′ st), Trofo (Montalbano 15′ st), Strumbo, Campanaro, Mincica, Schisciano (Biancola 31′ st), Nassi, Bonaffini, Biondo.
All. Brucculeri.

Sancataldese: Dolenti; Bello, Cincotta, Fragapane, Di Marco, Chiazzese, Bruno C. (Polito 31′ st), Calafiore, Gonzalez, Prezzabile, Mulè.
All. Marcenò.

Arbitro: Trischitta (Messina)

Rete: Gonzalez 17′ st.