Gela Calcio, ritorno alla vittoria

Ritorno alla vittoria per il Gela Calcio, quest’oggi, allo stadio “Vincenzo Presti” contro il Castrovillari dopo il passo falso contro il Gragnano e il pareggio esterno a Batrcellona Pozzo di Gotto contro l’Igea Virtus. Davanti al proprio pubblico, con il 3-4-3, ormai marchio di mister Infantino, il Gela sonnecchia nella prima frazione di gioco chiusa sul 2-0, ma domina nettamente nella ripresa chiudendo i 90 minuti sul punteggio di 3-1. L’unica nota dolente del match è, senza alcun dubbio, l’infortunio rimediato dal capitano biancazzurro Bonaffini: per il centrocampista si teme, infatti, una lesione al crociato. 
Il Gela scende in campo con Saitta tra i pali; con Noto, Campanaro e Gambuzza in difesa; a centrocampo con Bruno, Chidichimo, Bonaffini e Schisciano; e con il tridente offensivo composto da Candiano, Montalbano e Kosovan. Al 9′ minuto gli ospiti sfiorano il gol con un tiro da fuori di Gaetani. Al 28′ cambia l’inerzia di una partita noiosa: il Gela benificia di un calcio di rigore che Campanaro ha la freddezza di trasformare in vantaggio. L’1-0 galvanizza la squadra di mister Infantino e al 46′, sul finire di primo tempo, Bonaffini devia di testa un cross dalla sinistra di Candiano per il 2-0. Nella ripresa il Gela è ancor più determinato ad arrotondare il risultato per evitare eventuali rischi: al 4′ Candiano, presentatosi solo in area di rigore, non trova la via del gol per un intervento dell’estremo portiere Voce. Al 13′ il momento amaro della giornata: Bonaffini si accascia al suolo ed è costretto ad uscire in barella. Al suo posto entra Evola. Al 15′ Montalbano serve con l’esterno destro l’accorrente Chidichimo che, in piena area di rigore, mette il pallone sotto l’incrocio e firma il 3-0.A quresto punto il Gela si limita a gestire i ritmi di gioco e avrebbe anche la possibilità di portarsi sul 4-0, ma Montalbano sciupa da buona posizione mandando il pallone a lato. In zona cesarini arriva il gol della bandiera per il Castrovillari: Ferraco raccoglie un cross e tutto solo batte facilmente il portiere.
Gela che, grazie a questi tre punti e la contemporanea sconfitta del Rende, sale al quarto posto con 44 punti in classifica mantendendo il distacco di otto punti dalla vetta occupata dalla Sicula Leonzio. Prossima settimana sfida contro la Palmese, che nel girone di andata venna al “Presti” praticando un severo catenaccio.

Articoli correlati