Gela Calcio, sconfitta nell’ultima di casa

Il Gela Calcio si congeda dal proprio pubblico con una sconfitta. Nell’ultimo impegno casalingo della stagione, il penultimo turno del giorne I del campionato di Serie D, il Gela Calcio, pur non sfigurando, cede alla già promossa Sicula Leonzio che passa con il risultato di 3-1.

La formazione biancazzurra gioca un calcio splendido, ma pecca in fase di copertura lasciando alla squadra di Lentini delle buone occasioni per far male. Così è: in un buon momento per Campanaro e compagni, gli ospiti si portano in vantaggio sfruttando un calcio di punizione Savanarola al 26′ minuto.

La reazione dei biancazzurri non si fa attendere. Al 29′ minuto l’estremo difensore Biondi smanaccia il tiro velenoso di Evola, al 30′ Alma sfiora il gol con un sinistro a giro che sibila il secondo palo e al 36′ Evola colpisce una traversa su calcio di punizione. Al 44′, però, arriva la doccia fredda: la Leonzio riparte e porta Ricciardo alla rete del raddoppio su cui si chiude la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo si apre con la rete biancazzurra firmata da Campanaro abile a fiondarsi, come un rapace, su una palla che, dopo la traversa di Evola, s’aggirava in area di rigore. Al 56′ minuto Montalbano, di testa, sfiora il pari. Al 72′ il colpo di testa di Gambuzza non trova il 2-2 per il Gela. E come nel primo tempo, la Leonzio alla prima occasione utile si porta a due reti di vantaggio con la rete di Rabbeni, che condanna definitivamente alla sconfitta il Gela.

Con questa sconfitta, il Gela dice addio ufficialmente ai sogni play-off: sono sei i punti in meno rispetto alla Palmese e alla fine del campionato manca il match contro il Sersale. Un campionato, quello del Gela, iniziato con non poche difficoltà, ma che ha saputo far sognare una intera città, che, finalemente, è tornata ad assaggiare palcoscenici di un certo livello.

Articoli correlati