Gela Calcio solo al comando

dalla pagina FB Gela Calcio

Non poteva esserci fine settimana migliore per i ragazzi di mister Totò Brucculeri: il Gela Calcio vince con tanta sofferenza sul difficile campo del Mazara e si porta al comando solitario del Girone A del Campionato di Eccellenza. L’avvio non è di certo dei migliori per la squadra biancoazzurra che subiscono le iniziative degli avversari già nei primi minuti del match. Al minuto 11 però, al primo affondo gelese, Nassi serve Bonaffini che firma il vantaggio gelese e fa esplodere di gioia il folto gruppo di tifosi giunti a sostenere la propria squadra. Il Mazara non ci sta e mette alle strette i gelesi che però in contropiede trovano il raddoppio al minuto 30 con Mincica. Il suo sarà il gol decisivo proprio come nella scorsa giornata di campionato al minuto 94 contro il Mussomeli. Il primo tempo dunque si chiude con la squadra del presidente Angelo Tuccio in vantaggio per 2-0 nonostante qualche patimento di troppo. Nella ripresa la reazione dei padroni di casa è veemente, ma il Gela oltre a difendere ordinatamente approfitta in ripartenza degli spazi lasciati liberi dagli avversari spinti in avanti nel tentativo di rimontare lo svantaggio. La strategia sembra funzionare in un primo momento, ma il giovane Scerra non è abile a sfuttare l’unica ottima ripartenza concessa dagli avversari al minuto 53 e la formazione biancoazzurra sul ribaltamento di fronte subisce la rete dei trapanesi con Rosella che riapre la partita. Il Gela torna a soffrire ma continua a difendersi con ordine dagli attachi dei trapanesi. Al minuto 70 Nassi con un colpo di tacco serve ancora capitano Bonaffini che stavolta però non è abile a trasformare in gol. Gli ultimi dieci minuti della ripresa sono un incubo: prima Compagno sfiora il pari al minuto 81, poi Pandolfo due minuti più tardi toglie il pallone dalla porta su una girata a rete di Comegna. Il finale è concitato, ma il Gela Calcio riesce ad ottenere una vittoria importantissima. Grazie a questi tre punti oggi i biancoazzurri allungano sulle dirette concorrenti alla promozione: se la Sancataldese infatti ha vinto in casa contro il CUS Palermo per 3-1, così non si può dire del Dattilo Noir che fino a poche ore fa condivideva la prima posizione proprio con la squadra presieduta da Angelo Tuccio. Oggi i trapanesi infatti sono stati fermati sul 2-1 a Cammarata (campo su cui ha pareggiato la formazione biancoazzurra): dopo essere addirittura passati in svantaggio e aver pareggiato a metà secondo tempo, nel finale il Dattilo subisce il definitivo 2-1 e perde la prima piazza del girone. Vincere oggi per il Gela è stato un passo fondamentale per la conquista della promozione: mancano precisamente sei giornate alla fine di questo campionato di Eccellenza e il Gela si trova tre punti sopra il Dattilo Noir e sulla Sancataldese. La promozione deve essere ottenuta soprattutto su campi difficili come quello di Mazara e  i biancoazzuri finora hanno dimostrato di essere una corazzata solo tra le mura amiche del “Vincenzo Presti” soffrendo invece più del dovuto in trasferta. La prossima settimana il Gela attenderà la visita dell’ultima in classifica Libertas, un impegno non impegnativo sulla carta per Nassi & co, e guarderà con attenzione ai match tra Sancataldese- Raffadali e Dattilo- Paceco. Da oggi però i ragazzi di mister Brucculeri dovranno pensare più a loro stessi se a fine campionato vorranno gridare insieme a tutta la città la parola “Serie D”.