Gela, cancro al seno: predisposti interventi sanitari

Per Gela e per le aree a rischio ambientale sono stati predisposti  concreti interventi sanitari in applicazione della legge regionale 5/09”.

Questo quanto affermato da Francesca Catalano, coordinatore della Commissione regionale per la Rete Oncologica-Senologica.

A Gela  sono state assegnate all’Asp  un milione di euro per la prevenzione primaria e secondaria, l’assistenza e la sorveglianza.

Inoltre sono aumentati  i programmi di controllo dei fattori di rischio e potenziati gli screening oncologici.

Inoltre è stato avviato un progetto sperimentale con il coinvolgimento dei professionisti di medicina generale, che ha aumentato la partecipazione delle donne invitate.

All’esame anche la riorganizzazione della Breast Unit.

Nel luglio scorso l’Assessorato regionale ha istituito i centri hub nella riorganizzazione della rete ospedaliera, e Gela è tra questi.

Secondo i dati raccolti dal progetto Sentieri dell’Istituto Superiore di Sanità, tra il 2010 e il 2015, a Gela, si sono registrate il 50% in più delle malformazioni alla nascita rispetto al resto della Sicilia.

Fonte Giornale di Sicilia