Gela: cinque arresti e una denuncia

Cinque arresti e una denuncia. Questo é il risultato dell’attività svolta dagli agenti del Commissariato di Gela, durante questa settimana, nell’ambito  del servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere. Si tratta del gelese P.F. di 46 anni, che dovrà scontare 7 anni di reclusione , in quanto riconosciuto colpevole di evasione ( fatto  commesso in Gela in data 20 giugno 2009) e violenza sessuale su minore ( fatto  commesso in Gela, dal novembre 2010 al giugno 2011). Arrestato  Vincenzo Lauretta di 23 anni gelese classe 1992, che dovrà scontare la pena sino al 29 novembre 2016 perchè condannato per art. 73 c. 1 e 4 DPR 309/90, art. 81 c.p. ( fatto commesso a Catania il 14 aprile 2014). Agli arresti  Angelo Maganuco gelese di 52 anni, che  dovrà scontare la pena di un anno, 10 mesi e 29 giorni,  perchè condannato per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di grimaldello. I due gelesi  Carmelo Manuele Giorlando di 22 anni, e  Emilio Massimiliano Liparoti di 20 anni, sono stati tratti in arresto poichè ritenuti responsabili in concorso morale e materiale tra loro, ed altri soggetti,  di  furto in abitazione commesso a Niscemi in data 29 giugno 2013.  La denuncia é arrivata per Il tunisino E. A. K. Di 34 anni, segnalato all’A.G., per l’ipotesi di reato di  lesioni personali, il fatto é stato commesso a Gela il 7 novembre 2015.