Gela: colpisce con calci e pugni la moglie in presenza dei figli minori. Arrestato rumeno

Gli era stato vietato di avvicinarsi nei luoghi frequentati dalla propria moglie, in quanto più volte aveva commesso reati gravi mediante violenza fisica e minacce nei suoi confronti.

Si tratta del rumeno O.M. 36 anni. A suo carico è stata applicata l’Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare Personale. L’operazione è stata compiuta dagli agenti del Commissariato di Gela. In particolare era stato disposto l’immediato allontanamento dalla casa familiare, di non farvi rientro e di non accedervi senza l’autorizzazione del Giudice

. L’uomo in più occasioni aveva colpito con schiaffi e pugni al viso la propria moglie, minacciandola di morte, anche in presenza dei figli minori, procurandole lesioni e trauma contusivi al capo ed un grave stato d’ansia e di soggezione psicologica.