Gela: con i servizi aggiuntivi rientrati due operai Tekra dopo mobilità aperta

Sono due gli operai della Tekra licenziati rientrati a lavoro con l’introduzione dei servizi aggiuntivi di pulizia e riassetto. Per loro era stata avviata la mobilità aperta il 2 marzo scorso e poi è sopraggiunta l’ordinanza sindacale del 6 luglio.
Revocata la mobilità aperta, a poco a poco rientrano i lavoratori trasferiti fuori sede.

Questo è quello è avvenuto grazie all’incontro tra sindacati, e la società campana il 23 luglio.

Ricordiamo che la revoca dei servizi aggiuntivi di raccolta e spazzamento aveva causato il licenziamento di una ventina di operai e la mobilità nella sede di Piazza Armerina. Operai che hanno avviato assieme ai sindacati diversi incontri e alcune giornate di sciopero, in quanto hanno rischiato la povertà delle loro famiglie.

Adesso le cosa si stanno man mano sistemando all’impegno degli avvocati e all’interesse in entrambi le parti di ritirare sia l’impugnazione dei licenziamenti da parte degli operai e sia della revoca del licenziamento da Tekra con accordo verbale tra avvocati.

“Si spera con questi servizi aggiuntivi di far rientrare al completo tutto il personale trasferito ” Hanno detto gli operai