Gela: con un coltello ha tentato di uccidere un amico. Scatta l’arrestato

Dovrà espiare 5 anni, 2 mesi e 15 giorni di reclusione per i  reati di lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi, il gelese Simone Adriano Pretin di 52 anni, che ieri pomeriggio è stato arrestato dai militari della Stazione Carabinieri di Gela. Pretin, disoccupato, pluripregiudicato  il 2 aprile 2009, mentre si trovava a bordo seduto sul lato destro dell’autovettura guidata dal F.C., all’altezza del piazzale antistante lo stabilimento petrolchimico, nel corso di una discussione nata per futili motivi ha estratto un coltello e, con particolare violenza, ha cercato di colpire  F.C. per causarne la morte. Ma non vi è riuscito per la pronta reazione di quest’ultimo.
Si è concluso in tale modo, al termine di lunghe e approfondite indagini condotte dai militari della Stazione Carabinieri di Gela e di un articolato processo, una vicenda che consegna alla Giustizia una persona che, nel periodo in cui era in libertà, si era reso responsabile di un reato di estrema gravità. 
 

Articoli correlati