Gela: cultura e 90 chili di torte di mimose all’Alberghiero Sturzo per la Giornata della donna

È stato un percorso tra cultura e degustazione l’evento che si è tenuto ieri l’Istituto alberghiero “Luigi Sturzo” di Gela, diretto dal dirigente prof. Grazio Di Bartolo, per commemorare la Giornata della donna.

Coinvolti oltre 600 alunni e gli insegnanti del corso diurno e serale per celebrare un evento di portata internazionale.

La manifestazione, a cui hanno partecipato anche i genitori, ha preso avvio dalla visione di un documentario per instillare la consapevolezza delle faticose conquiste sociali ed economiche ottenute dalle donne, per poi proseguire col corso serale con una rassegna biografica, preparata dagli allievi, sulle conquiste delle “prime” donne italiane: Rita Levi Montalcini, Elsa Morante, Maria Montessori, Margherita Hack, Nilde Iotti.

Gli alunni hanno vissuto l’esperienza con grande interesse e partecipazione.

 

La giornata è poi proseguita con la preparazione e la degustazione delle torte mimosa preparate dagli alunni grazie alla solerte guida dei loro insegnanti.

Torte di grandi dimensioni che sono state accolte con entusiasmo e stupore da tutti i presenti e la cui preparazione ha visto l’impegno e la partecipazione di decine di alunni, professori e tecnici assistenti sia del corso diurno che del corso serale.

Per le due torte sono stati impiegati: 35 l di latte, 18 kg di zucchero, 350 uova, 10 l di panna, 5 kg di amido, 9 kg di farina, 8 l di bagna per il pan di spagna, 30 bacche di vaniglia e oltre 10 ore di preparazione per un totale di 90 kg di bellezza e bontà.

Prosegue, dunque, l’impegno e l’attività dell’Istituto alberghiero di Gela che si caratterizzano in momenti altamente formativi.