Gela dà l’ultimo saluto a fra’ Rocco

“Cammineremo insieme con il tuo sorriso”, si è aperto con questo striscione il corteo che stamattina ha visto migliaia di fedeli in processione per dare un ultimo saluto a fra’ Rocco Quattrocchi, il parroco dei Cappuccini che si è spento dopo aver lottato per due anni contro un male che non gli ha lasciato scampo. Un dolore composto e silenzioso quello della comunità gelese che aveva sempre amato quel frate semplice, che nel 1998 aveva sposato la povertà, facendo dell’umiltà uno stile di vita. Servo di Dio, aveva accolto la malattia come un segno della volontà del Signore. Sono stati subito tanti i messaggi di affetto rivolti dai gelesi a fra’ Rocco. “Un uomo meraviglioso – scrivono in molti sui social network – buono e semplice, un grande uomo. Dio raccoglie i fiori più belli”. A officiare le esequie in Chiesa Madre è stato il Vescovo di Caltagirone Calogero Peri, alla presenza di tutto il clero di Gela e del Vescovo Rosario Gisana. Durante il passaggio del corteo lungo il corso le saracinesche dei negozi sono rimaste abbassate in segno di rispetto, come anche disposto dal lutto cittadino.