Gela: dopo il tentato omicidio subito, gli sequestrano una somma di denaro. Oggi ha avuto giustizia

 
Subito dopo il tentato omicidio subito, il giovane gelese Gaetano Marino, era stato raggiunto da un provvedimento di perquisizione nella sua abitazione, emesso dalla Procura di Gela, durante il quale gli era stata sequestrata un somma di denaro per presunta violazione illecita. Il giovane è stato difeso dall’avvocato Arturo Carrabino che ha presentato istanza al tribunale del riesame di Caltanissetta. E poche ore è arrivata la sentenza di  dissequestro della somma.